HOME
Romanzi News
Biografia
Romanzi
Ebook
Galleria
May I. Cherry
L'Agente che mi rappresenta

 

 


Absedium6
 

« La Gallia unita
A formare una sola nazione
Animata da un unico spirito
Può sconfiggere l'Universo »

 
 
 
Ceidrac è un giovane bardo del popolo dei Caturigi. La sua gente vive a ridosso dei passi montani delle Alpi, e da quei passi si sta riversando in Gallia un'orda di uomini che razziano, violentano, uccidono e bruciano: i Romani. L'uomo alla testa dell'invasione non conosce regole né onore, né altro fine che accrescere la propria ricchezza, pagare i propri debiti e acquisire potere a Roma. E il nome di quell'uomo è Cesare. Ma in un giorno d'inverno a impedire il saccheggio del luogo sacro agli dèi celti, nel cuore dei boschi dei Caturigi, si fa avanti un giovane guerriero. E' del popolo degli Arverni, e il suo nome è Cingeto. Lui riuscirà in ciò che non è mai riuscito a nessuno prima di lui: unire i popoli della Gallia. La storia di una coraggiosa e sanguinosa resistenza e di una lunga guerra lo consegnerà a noi con il nome di Vercingetorige, Il Grande Re dei Guerrieri. E Ceidrac il bardo farà in modo che quel nome non sia più dimenticato.
 
 
dalla quarta di copertina:
 
Trenta giorni. È il tempo che rimane a Vercingetorige e ai suoi uomini per affrontare la vendetta di Giulio Cesare. Poi non ci sarà più cibo né acqua nella città assediata dalla furia romana, e il sogno di una Gallia libera morirebbe per sempre con i guerrieri ribelli. Alesia è l’ultimo avamposto della sanguinosa rivolta che ha decimato le legioni romane e messo a dura prova la sete di conquista di Cesare. Per questo adesso i più valorosi capitribù gallici che difendono la città pregano solo che i rinforzi arrivino al più presto. È stato il bardo Ceidrac a radunare da ogni angolo della Gallia l'esercito in marcia verso la roccaforte. Con loro ha cavalcato Nesia, la veggente sacra agli dèi e sposa di Vercingetorige: anche lei vuole combattere, perché il figlio che porta in grembo possa nascere da uomo libero. E ora, sotto le mura di Alesia, mentre il vento porta con sé le potenti parole di Ceidrac, i gli uomini di Gallia sono pronti a lottare fino alla morte insieme al proprio capo, il “grandissimo re dei guerrieri” che ha osato sfidare l’invincibile Cesare.
L'’eroica impresa di un grande ribelle della Storia rivive in questo romanzo epico, che trasporta il lettore nel cuore di una delle più aspre battaglie mai combattute.


Rizzoli, 2013
 
 
PQEDITOR
Recensione
 
Mariangela Cerrino racconta Absedium...
(di Ivano Garofalo)

In  compagnia di una delle migliori scrittrici  italiane degli ultimi tempi, Mariangela Cerrino, andremo alla scoperta di 
una delle sue ultime pubblicazioni, ovvero il suo romanzo Absedium, il volume è edito da Rizzoli... 
 
 

wivre1_(1)
Pierre de la Wivre o Pietra del Serpente; com'è visibile oggi su un promontorio del Monte Beuvray, prossima ai resti dell'insediamento di Bibracte e al Museo della Civiltà Celtica.
 
Nuova edizione
LA STORIA COME ROMANZO
RIZZOLI/CORRIERE DELLA SERA
NOVEMBRE 2017 N. 20
 

 


 



Absedium_2017rid

9788858635865

 














Contro Cesare 
contro Roma
per la LIBERTA'



Celt















Il Bardo












Vercingetorige Absedium



















 

Site Map